6906_20210702_133815_195893426_original.JPG

Il lungo:
115 km

 
 

La distanza

Il cronometraggio avverrà durante le salite al Passo del Gottardo, al Passo del Furka e al Passo del Novena.

Ambrì: la partenza

Si parte da Ambrì per poi giungere ad Airolo, dove inizia la salita al Passo del San Gottardo lungo l’antica strada della Tremola, con i suoi innumerevoli tornanti in pavé di granito che salgono fino a quota 2106 metri, sulla vetta del valico; gli sforzi saranno ricompensati con una vista su uno dei panorami più impressionanti delle Alpi svizzere.

La salita al Furka

Si riprende fiato nella rapida discesa verso Andermatt e si ricomincia subito con un’altra salita impegnativa, quella verso il Passo del Furka. Il passo alpino più alto della Svizzera sfida i ciclisti più audaci con tornanti da brivido e montagne maestose che aprono lo sguardo sul ghiacciaio del Rodano, sulla cresta del Galenstock e sui 4000 dell’algido Oberland Bernese.

La salita del Novena

Dopo la discesa ad Oberwald tutti gli sforzi si concentrano sull’ultima ripida salita che conduce al Passo del Novena, dura ma entusiasmante, grazie alla sua natura, tra cui spicca la cima del Blinnenhorn, un spettacolo che si può ammirare solo dal culmine del Passo.

 

 

Chiusura piacevole

La strada per il traguardo si fa sempre più breve: finalmente, attraverso i prati verdi e rigogliosi della Valle Bedretto e il paese di Airolo, si arriva alla zona dell’arrivo posta alla pista della Valascia di Ambrì.

115 km di dura fatica, con un dislivello di 3300 m e 40 km di salita, percorsi in mezzo a una natura mozzafiata, tra magnifici boschi di conifere, vallate maestose e cime imponenti, perennemente innevate.